top of page

STORIA

La Storia dell'Azienda

L’Azienda Agricola La Collina nasce alla fine degli anni ’60 a San Casciano in Val di Pesa, nel cuore del Chianti Classico, grazie alla passione del viticoltore Riccardo Camiciottoli, che inizia la produzione di vino Gallo Nero, integralmente prodotto in azienda, da uve in prevalenza di varietà Sangiovese. Da allora l’azienda è rimasta a conduzione familiare e produce, oltre a vino Chianti Classico DOCG, Colli della Toscana Centrale IGT (bianco), olio extra vergine di oliva, Vinsanto del Chianti Classico DOC, grappa e brandy; il vino Chianti Classico è presente nelle tipologie annata e riserva (quest’ultima con due anni di invecchiamento in barrique).

La filosofia aziendale è volta a preservare i valori e la tradizione della cultura vitivinicola toscana, tramandando alle nuove generazioni il lavoro, le memorie e la passione per il mondo del vino; i soci lavorano in prima persona in vigna e in cantina, ottenendo un prodotto artigianale e genuino. L’azienda vitivinicola ha ampliato la propria attività nel settore dell’ospitalità ricettiva attraverso l’apertura dell’agriturismo.

vinitalyweb.jpg

Storia di Famiglia

Come ogni famiglia, la mia ha la sua storia… unica e speciale ma al contempo accomunata a quella di tante altre famiglie del passato e del presente…

Tutto è nato con un colpo di fulmine, o meglio con un colpo di dinamite: durante lo scasso di una vigna, quando a fine ottocento la normativa della sicurezza sul lavoro lasciava un po' a desiderare, il nostro avo perde la vista e viene ricompensato dal signore del luogo con la casa e la terra denominata “La Collina”, che diventa di proprietà della famiglia Camiciottoli.

Sopraggiunge il tempo di guerra, i nazisti arrivano ovunque, anche alla fattoria di Querceto dove mio nonno Renato è amministratore, stanno per fucilarlo credendolo proprietario ma questa volta il fato ci arride… la famiglia Camiciottoli continua…

Mio nonno sopravvive e prosegue nel suo lavoro di fattore, ad amministrare la terra ma soprattutto ad amarla e a trasmettere questo amore ai suoi figli, Roberto e Riccardo, mio zio e mio padre…

… e finalmente La Collina diventa di proprietà di mio nonno, una tenuta nel cuore del Chianti Classico, tra dolci declivi in cui lo sguardo si perde tra i filari mentre il vento, scompigliando le foglie, lascia intravedere i grappoli che bramano la luce del sole…

Le stagioni si susseguono, l’inverno dai filari spogli lascia il posto al verde della primavera, alle sfumature di viola degli acini estivi fino all’arrivo dell’autunno e della vendemmia, in cui la fatica della dura raccolta è ripagata dalla soddisfazione di portare l’uva in cantina per iniziare il processo che la trasformerà nel nettare di Bacco…

… e si susseguono gli anni, con tutti i cambiamenti del tempo ma con la costante rappresentata dal sorriso di mio babbo, sempre in compagnia del duca-conte, il fidato trattore che scorrazza con lui nelle vigne…

E così mio padre Riccardo, conosciuto anche come il professore (insegnante di matematica amatissimo dai suoi studenti nonostante i numerosi 4 che affollavano il suo registro), insieme agli impegni scolastici porta avanti l’azienda di famiglia, producendo fin dalle origini il Chianti Classico La Collina; è il suo regno, condiviso con una eccezionale regina, due giovani principesse ed una folta schiera di cortigiani.

Raccontata così sembra una fiaba…

… e come in tutte le fiabe, arriva il cattivo: il re e la regina combattono ma perdono la loro battaglia contro il drago dei nostri giorni…

Anche il cielo sembra triste in quei momenti, ma il sole continua a sorgere e a colorare gli acini, c’è una nuova vendemmia da affrontare ed una nuova generazione pronta a farlo!

Ed è così che l’azienda arriva nelle mani mie e di mio marito, due topi di città impegnati in altri lavori ma che si rimboccano le maniche di fronte alla sfida della loro prima vendemmia; per intraprendere questa avventura sono stati necessari una dose di coraggio, un pizzico di incoscienza ed il sostegno di chi ha creduto in noi; ringraziamo tutti coloro che ci sono stati vicino, in particolare gli amici Alessandro e Stefano, che ci hanno spronato a portare il primo vino in cantina, Massimo, membro della famiglia che ha permesso il passaggio delle consegne, Marcello, che con la sua semplice ma incredibile saggezza è riuscito a risolvere innumerevoli problemi, Roberto, grande amico che, mantenendo la promessa fatta a mio babbo, ci ha sempre aiutato e, nonostante gli infiniti pasticci che combiniamo, continua a passare da via Collina per toglierci dai guai…

E dalle nostre mani speriamo che un giorno l’azienda passi a quelle dei nostri figli.

Ilaria Camiciottoli
chisiamo-sfondo.jpg

CHI SIAMO

Vieni a conoscere il nostro improbaile team, che con passione e amore è l'anima dell'azienda agricola "La Collina"

bottom of page