top of page

La COLLINA e il NATALE

Durante questo breve Avvento, mi è venuta in mente una serata un po’ speciale. In fondo abbiamo passato svariate giornate di Natale, tutte belle, accoglienti e calde, ma alcune mi hanno lasciato dei ricordi indelebili.

Senza entrare oggi nel merito delle cene dei fattori, che meritano un capitolo a parte, qualche anno fa, vuoi per impegni personali, per carenze di mercoledì liberi, ebbene sì, la cena cadeva sempre di mercoledì, un anno si dovette fare pochi giorni prima del 25.

A quel punto perché non abbinare una Messa Natalizia prima? Sgomento tra gli astanti, sguardi persi, espressione interrogative, qualche moccolo sbiascicato continuando a fumare il toscano, ma tant’è il Gran Ciambellano, che altro non era che mio Suocero, disse: e perché no? E il “guaio” era stato ormai fatto e la decisione presa, anche se credo che lo fece più per una sua innata bontà d’animo, essendo anche lui poco frequentatore di certi lidi.



A questo punto, particolare non proprio insignificante, mancava “i’prete”. Ma a questo ci è venuto incontro il buon Don Armando. Per chi non lo conoscesse, era il Parroco del Bargino, che conobbi per caso al confessionale della Santissima Annunziata, luogo che lui chiamava “i’capanno della caccia” (dove ci si nasconde per sparare ai cinghiali, garbata metafora per alludere ai peccatori…..) : diciamo che Don Armando è un Sacerdote un po’ atipico, dotato di una fede incrollabile, ma essendo di stirpe contadina, anche di una saggezza popolare che alla prime un po’ ti spiazza, soprattutto se hai avuto modo di conoscere le alte prelature della Curia Romana….. (celebre fra tutte…”figliuolo, se vedi un fiore, lascia stare i’fiore e attaccati ai’ gambo…..”, a buon intenditor….). Fra una risata ed un'altra, scoprii in quella circostanza che conosceva bene i fratelli Camiciottoli fin da quando erano bambini e giocavano insieme.

Il dado era ormai tratto, la data decisa, ed era uno spasso sentire le telefonate del Suocero che avvertiva di venire prima per la Messa, con silenzi dietro la cornetta e balbettii rassegnati.

Ma quel giorno, prima sorpresa, vennero tutti. Ora a Riccardo non si poteva dire di no, ma credo che successe qualcosa  di particolare. La Messa fu fatta in salotto, con il caminetto acceso e i mobili spostati per fare posto. Nessuno si ricordava le frasi che si ripetono ad alta voce, e ruminavano letteralmente facendo finta di saperle, ma docili si alzavano e si mettevano a sedere, in modo goffo e legnoso secondo le indicazioni del Parroco. Ci fu addirittura anche un accenno di canto, finito in un suono gutturale che credo di non aver mai sentito prima.

Dopo la Messa ci fu la cena a base di cinghiale, dalle pappardelle fino all’arrosto con i rinforzini di sugo  sempre al cinghiale, ed era pure passata la raccomandazione di evitare le bestemmie, che per inciso alcune erano dotate anche di una certa creatività quantomeno mai banali, essendo presente anche il Parroco: Don Armando tuttavia era uno di loro, rideva, faceva battute, mangiava svelto e di gusto e tutte le sue difficoltà di digestione erano improvvisamente sparite e contrariamente a quanto aveva inizialmente detto, si trattenne ben oltre il solo saluto promesso.  

Ma tutti erano ben accordati e allegri con la tavola imbandita a festa, perché era una vera festa  che nemmeno la nebbia dei sigari riusciva a rendere grigia. Parlavano a voce alta, ridevano, raccontavano barzellette sporche, ma che in fondo tanto sporche non erano, imprecavano contro la  Juve giusto per far arrabbiare il solo juventino presente, tutti contro tutti a sbeffeggiarsi, a prendersi in giro, ma in fondo a volersi bene. Nonostante le proprie storie di vita, con le difficoltà, gli insuccessi e le disgrazie che troppo spesso ci portiamo dietro, quella sera c’era da festeggiare Natale, la nascita di un bimbo molto speciale. E quella sera, l’allegra combriccola lo ha fatto davvero, con un abbraccio caldo, affettuoso, gioioso e spontaneo come dovrebbe essere fatto tutti i giorni.

 

Lo staff della Collina augura a tutti voi un Santo Natale in famiglia

94 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

100 ANNI

Comments


bottom of page